Windows: proteggere file e cartelle con password

CREIAMO UN FILE CRITTOGRAFATO PER PROTEGGERE I NOSTRI DATI:

A noi i pulsanti che interessano di più sono:

  • Crea un volume: questo ci permette di creare un file container, criptato, in cui salvare i nostri dati oppure addirittura possiamo crittografare un intero Hard Disk! In ultimo un’opzione da poco introdotta è quella che serve per la creazione di un file container ignoto per fare in modo di avere un super contenitore protetto e nascosto ma questa è un’altra storia;
  • Seleziona File: da utilizzare per indicare al programma che file container dobbiamo utilizzare;
  • Monta/Smonta: questo ci serve per caricare e “scaricare” i nostri dati.

Questi sono i pulsanti che ci serviranno in questa guida, gli altri non li sto’ ad illustrare!

Per prima cosa clicchiamo su “Crea un volume…”. Ci si aprirà una finestra del genere:

TrueCrypt: Creiamo un file Container

TrueCrypt: Creiamo un file Container

La nostra opzione è la prima, come vedete le varie scelte sono tutte descritte in italiano, andiamo avanti quindi:

TrueCrypt: Tipo di Volume

TrueCrypt: Tipo di Volume

Lasciamo la prima opzione, la seconda è il famoso volume ignoto che vi avevo accennato prima, andiamo avanti:

TrueCrypt: Selezione Percorso da salvare

TrueCrypt: Selezione Percorso da salvare

Qui non dobbiamo far altro che selezionare il punto in cui creare il nostro file container dovremo quindi selezionare tramite il pulsante “Seleziona file…” la cartella dove crearlo e dargli un nome. Il nome può benissimo essere qualsiasi cosa con qualsiasi estensione, possiamo chiamarlo: filesystem, index.php, pippo, datimarco… Tanto al software non importa l’estensione! Nel nostro esempio lo chiamiamo: vacanze.avi; per poterlo nascondere tra i video! Andiamo avanti:

TrueCrypt: Selezione Algoritmo di Codifica

TrueCrypt: Selezione Algoritmo di Codifica

Ora questa parte è davvero moooolto tecnica e difficile, se (come me!) non ne sapete un cavolo di cifratura e non siete la NASA che dovete nascondere chissà quali segreti orientatevi su la codifica AES oppure Twofish che sono quelle più veloci in scrittura e codifica! Se invece ne sapete di cifratura è inutile che vi spieghi quale usare…

Clicchiamo su Avanti:

TrueCrypt: Dimensione file

TrueCrypt: Dimensione file

Con questo passaggio noi definiamo il peso, cioè la capienza, del file container. Devo fare una precisazione. Se noi sappiamo che vogliamo proteggere file di testo, file di excel o di word è inutile che in questo passaggio creiamo un file da 20GB! Per il semplice motivo che il peso che noi adesso gli diamo sarà il peso totale del file vacanze.avi che è il nostro container anche se questo è vuoto! Mi spiego meglio, noi adesso impostiamo il peso a 2GB il file appena creato peserà 2GB, ci copio dentro 1GB di dati ed il file container peserà sempre 2GB!!

Bene io imposto ad un 1 GB! Andiamo avanti:

TrueCrypt: Password

TrueCrypt: Password

Leggete il consiglio che vi dà il software! Scrivete la vostra password e procediamo:

TrueCrypt: alcune opzioni

TrueCrypt: alcune opzioni

Bene prima di creare il file impostiamo alcune opzioni, a noi interessa il file system: se pensiamo di copiare all’interno del nostro container file di grosse dimensioni cioè superiori ai 4GB non scegliamo il FAT ma il NTFS! Eseguiamo dei movimenti lunghi del mouse all’interno di questa finestra, come descritto dalla dicitura, per aumentare l’effetto delle chiavi di codifica e clicchiamo su “Formatta”! Il tempo di creazione sarà lungo tanto più è grosso il file e tanto più è poco potente il PC!

PROTEGGIAMO I NOSTRI FILE:

Ora che abbiamo creato il nostro file container vi illustro i passi per poterlo utilizzare; torniamo alla finestra principale di TrueCrypt, clicchiamo su “Seleziona File” e apriamo il file container, nel nostro caso: vacanze.avi. Selezioniamo un’unità dall’elenco disponibile, una a caso non ha importanza quale sia; infine clicchiamo su “Monta” ci viene chiesta la password inseriamola confermiamo ed il gioco è fatto!

TrueCrypt: Utilizzo file container

TrueCrypt: Utilizzo file container

Come potete vedere TrueCrypt fa credere a Windows che il nostro file container non sia altro che un’altra unità in cui salvare i dati, se andate in Risorse del Computer (per chi ha XP) o Computer (per chi ha Vista) noterete che a fianco alle vostre solite unità avete anche la lettera G:! L’utilizzo è molto semplice: una volta montato il file potete salvare, copiare, cancellare, modificare, creare file o cartelle all’interno di questa unità!

Una volta terminati i vostri lavori per proteggere di nuovo i vostri file cliccate su “Smonta”! Ed ecco che i file tornano cifrati e sicuri!

Windows: proteggere file e cartelle con password ultima modifica: 2009-09-13T08:48:59+02:00 da Melloni Luca

Tu cosa ne pensi?