Orebla.it

http://www.orebla.it

STAMPA IL DOCUMENTO
A.R.I.A. come R.I.A.A. al lavoro contro il file sharing
18/10/05


L'ARIA è la sigla dell'Associazione dei discografici australiani, infatti per questo fatto di cronaca informatica dobbiamo spostarci dall'altra parte del mondo.

La battaglia legale che vedeva gli uomini della "Music Industry Piracy Investigations" (MIPI) contro uno dei provider più importanti australiani People Telecom e volta alla fine e non a favore di quest'ultimo.

L'accusa?? Bè è stato accusato di aver incitato i propri utente ad usare programmi di P2P (BitTorrent), fino a qui nessun problema in quanto è legale usare questi software (per ora...), il punto è che, secondo il MIPI, non ha mai adottato gli accorgimenti necessari per prevenire la pirateria dei file multimediali.

Lo scorso marzo, c'è stato addirittura un raid degli uomini del MIPI all'interno dei locali della People Telecom, con l'accusa di incitamento alla pirateria. Questo innalzò un enorme polverone.

Finita la lotta legale, People Telecom si vedrà recapitare le spese legali dell'altra parte e dovrà scollegare tutti quegli utenti che secondo l'ARIA scambino materiali illegali sulla propria rete.

Questo non è solo una sentenza di una battaglia legale tra due grandi dell'Australia, purtroppo è un avviso per tutti i provider di file sharing australiani, infatti il MIPI ha già dichiarato di voler agire in velocità contro gli altri rimasti.

Avevano già effettuato delle perquisizioni negli uffici di Kazaa, sempre con le stesse accuse.

Altri due programmi di file sharing sono stati messi alle strette, BitTorrent e Kazaa, ora vedremo come finirà, speriamo almeno che le isole off-shore dell'oceano abbiano abbastanza posti per ospitarli tutti...

 

Autore articolo: Orebla