Windows Vista Service Pack 2, ufficiale

closeQuesto articolo è stato pubblicato 9 anni 22 giorni fa! Nel mondo HiTech tutto questo tempo equivale ad ere geologiche. Per tanto ricorda che la notizia può essere passata, smentita o annullata!! Quindi effettua altre ricerche nel sito prima di raccontarlo ai tuoi amici!! Potresti fare una figuraccia...

Finalmente, dopo tanti rumor, ora la Microsoft si è decisa ad ufficializzare il testing del futuro Service Pack per Windows Vista. A comunicarlo a tutti è il Windows Vista Team Blog che ne dà anche alcuni dettagli.

La settimana scorsa avevamo parlato di alcuni inviti che erano stati inviati dalla Microsoft ai suoi beta tester per annunciare l’imminente rilascio di una versione beta del futuro Service Pack 2 per Windows Vista.

Ora possiamo parlare ufficialmente di un’immenente uscita, ovviamente solo per i tester, di una prima versione beta del Service Pack 2 di Vista.

L’annuncio è stato dato da Mike Nash, Vice Presidente Windows Product Management, il quale inizia così il suo post: “Siamo sempre al lavoro per migliorare Windows e ci sono state fatte alcune domande a proposito del futuro Service Pack per Windows Vista. Facendo seguito al successo del Service Pack 1 rilasciato la scorsa primavera, abbiamo lavorato duramente per il successivo Service Pack per Vista. Per iniziare abbiamo deciso di rilasciare ad un gruppo ristretto di tester del gruppo Technology Adoption Program la beta del SP2 il prossimo Mercoledì 29 ottobre. La data finale del rilascio dipenderà dalla qualità del pacchetto di aggiornamenti.

Il Service Pack 2 ovviamente conterrà tutti i fix fino ad ora elaborati, inoltre saranno introdotti miglioramenti di performance e qualità. Più in dettaglio sul Blog si può leggere una piccola lista delle novità introdotte, eccola riportata qui di seguito:

  • Aggiunto Windows Search 4.0 per una più veloce e rilevante qualità delle ricerche;
  • Aggiunto il Bluetooth 2.1 per aggiornare il sistema alla più recente tecnologia;
  • Capacità di registrare nativamente su supporti Blu-ray;
  • Aggiunto Windows Connect Now (WCN) per semplificare la configurazione Wi-Fi;
  • Supporto per l’UTC timestamps nel exFAT file system per permettere una più corretta sincronizzazione tra i fusi orari.

Alcuni blogger hanno anche aggiunto ulteriori contenuti alla lista rilasciata da Nash, sembrerebbe infatti che Microsoft non abbia voluto svelare tutte le novità introdotte. Per esempio sembra che saranno inseriti anche i supporti nativi per la nuova CPU VIA 64-bit, molto attesa dagli esperti del settore.

Tu cosa ne pensi?