Altroconsumo diffida Apple dal distribuire iPhone 4 in Italia

closeQuesto articolo è stato pubblicato 6 anni 8 mesi 6 giorni fa! Nel mondo HiTech tutto questo tempo equivale ad ere geologiche. Per tanto ricorda che la notizia può essere passata, smentita o annullata!! Quindi effettua altre ricerche nel sito prima di raccontarlo ai tuoi amici!! Potresti fare una figuraccia...

La notizia giunge direttamente dal sito internet dell’Associazione Altroconsumo, dopo un test effettuato in laboratorio diffida i manager di Apple a immettere sul nostro mercato il nuovo iPhone 4; il motivo?? Il palese problema di ricezione.

Se Apple dovesse immettere sul nostro mercato l’iPhone 4 senza sistemare i palesi problemi di ricezione: “procederemo contro Apple con un’azione inibitoria finalizzata a fare cessare la distribuzione e a ritirare il prodotto dai punti vendita“.

iphone 4 nessun segnale

iphone 4 nessun segnale

Il comunicato di Altroconsumo non usa mezzi termini: “È inaccettabile che un prodotto di questo livello tecnologico abbia un difetto su un componente così essenziale.

In effetti tale comunicato esprime il mio stesso pensiero: 700 € per un prodotto di alta tecnologia che poi presenta un problema così “stupido” (scusate l’uso di questo termine, che però rende l’idea, nda) non ha veramente senso.

Anche perchè Apple è forte di una “moda” che ha lanciato già dalla prima versione, per tanto, moltissimi suoi clienti acquisteranno, in Italia, il melafonino ad occhi chiusi; semplicemente perchè si chiama iPhone.

Ancora i tecnici di Altroconsumo: “I nostri test mostrano che non basta isolare elettricamente il bordo metallico, la mano influenza il comportamento dell’antenna.

Il problema è più evidente negli Usa, rispetto all’Europa: nelle nostre prove, in effetti, questo difetto è risultato peggiore sulla banda GSM 1800 rispetto alla banda GSM900. Mentre in Europa i telefonini lavorano spesso su quest’ultima banda, negli States è più diffusa la banda GSM1900, che è molto vicina alla prima.

[via Altroconsumo.it]

Tu cosa ne pensi?