Opera Turbo Mode

closeQuesto articolo è stato pubblicato 8 anni 8 mesi 2 giorni fa! Nel mondo HiTech tutto questo tempo equivale ad ere geologiche. Per tanto ricorda che la notizia può essere passata, smentita o annullata!! Quindi effettua altre ricerche nel sito prima di raccontarlo ai tuoi amici!! Potresti fare una figuraccia...

La nota software Opera Software ASA ha rilasciato, sul proprio blog di sviluppo, un articolo nella quale illustra la sua nuova funzionalità atta a velocizzare le connessioni non a banda larga: Opera Turbo.

La funzionalità è illustrata da un video, presente all’interno dell’articolo,  in cui viene spiegato il funzionamento da Roberto Mateu.

At Opera, we love speed. We work hard to make our browser faster with features that speeds you up, but your connection also plays a big role on how fast you can go.

Così ha inizio l’articolo; il funzionamento è semplice: una volta che il browser effettua la richiesta della pagina da visualizzare Opera Turbo la elabora (tutto questo accade lato server cioè non nel PC nostro, ndr) comprimendola e poi la invia al PC e al browser dell’utente.

Facendo questi passi di compressione se prima la pagina occupava 500kb di dimensione totale ora ne potrà occupare 200kb (i dati sono solo di esempio, ndr). Capite bene come una connessione non a banda larga ne possa giovare!

I benefici non sono finiti qui, infatti anche chi utilizza connessioni a consumo, come GPRS o UMTS in Italia, otterrà anche un ulteriore vantaggio che è quello di far muovere il totalizzatore dei dati scambiati il meno possibile.

Opera Labs è da sempre alla ricerca di innovazioni che permetta al loro già ottimo browser di battere la concorrenza.

Al momento Opera Turbo è disponibile presso la beta di Opera 10, scaricabile dalla sezione download di Opera Labs (purtroppo solamente in lingua inglese).

Pulsante di attivazione di Opera Turbo Mode

Pulsante di attivazione di Opera Turbo Mode

La funzione Opera Turbo è attivabile tramite la pressione di un pulsante collocato nella barra in fondo alla pagina

Roberto Mateu spiega inoltre che la pagina del sito non viene modificata o rielaborata nel codice ma semplicemente compressa ed inviata al browser.

Si può intuire come i pro e i contro siano già saltati alle orecchie di tutti i navigatori. Come contro si ha una “violazione” della privacy dell’utente che vede la pagina richiesta saltare dal server originario al server di Opera. In questo lato Opera Lab assicura che i dati saranno passati tramite cifratura SSL e che saranno al sicuro da occhi indiscreti. I Pro sono facilmente intuibili: aumento della velocità per le zone non coperte da banda larga e in Italia sono ancora troppe!

Un pensiero su “Opera Turbo Mode

  1. federico

    Mmmh… nell’articolo che hai linkato c’è scritto

    Even when Turbo is enabled, encrypted traffic does not go through our compression servers. This means that when you are on a SSL site, we bypass these traffic and let you communicate with the SSL site directly.

    che non vol dire che i dati che passano sui server di Opera saranno cifrati, ma solo che le pagine visitate in https non passeranno per i loro server, quindi la comunicazione tra browser e sito web sarà diretta e senza intermediari.

    Replica

Tu cosa ne pensi?