Microsoft: tutte le versioni di IE sono vulnerabili

closeQuesto articolo è stato pubblicato 8 anni 11 mesi 5 giorni fa! Nel mondo HiTech tutto questo tempo equivale ad ere geologiche. Per tanto ricorda che la notizia può essere passata, smentita o annullata!! Quindi effettua altre ricerche nel sito prima di raccontarlo ai tuoi amici!! Potresti fare una figuraccia...

La vulnerabilità che in questi giorni ha fatto tremare tutti gli utenti di Internet Explorer 7 diverrà d’ora in poi un pericolo anche per tutti gli altri navigatori che utilizzano le precedenti versioni di IE!

A comunicare questo triste epilogo è la stessa Microsoft che dopo diversi test ha aggiornato il bollettino di sicurezza che segnala la vulnerabilità di Internet Explorer.

Tutto quello che poteva avverarsi si è avverato, oltre ad essere uno dei bug più sfruttati in questi ultimi giorni ora il range di versioni afflitte è aumentato.

Il Bollettino di sicurezza segnala quindi vulnerabili le seguenti versioni di Internet Explorer:

  1. Microsoft Internet Explorer 5.01;
  2. Microsoft Internet Explorer 6;
  3. Microsoft Internet Explorer 7;
  4. Microsoft Internet Explorer 8.

Ovviamente il noto browser è vulnerabile su tutte le piattaforme Microsoft: Windows 2000, XP, Vista, Server 2003 e 2008 con tutti gli ultimi Service Pack aggiornati.

L’aggiornamento del bollettino di sicurezza non è servito solamente ad aggiungere le versioni afflitte dal bug ma ha anche aggiunto un nuovo workaround specifico per Internet Explorer 7 su Windows Vista.

I tecnici Microsoft hanno elaborato un sistema per attivare il DEP o Data Execution Prevention ecco i passi per farlo:

  1. Aprite Internet Explorer;
  2. Andate su Strumenti;
  3. Poi su Opzioni Internet;
  4. Poi selezionate Avanzate;
  5. Ora flaggate l’opzione “Abilita la protezione della memoria per contrastare gli attacchi da Internet“.

Sicuramente il workaround non garantisce una sicurezza al 100% per tanto vi consiglio sempre di tenere aggiornato sia Windows che Internet Explorer con gli ultimi aggiornamenti rilasciati da Microsoft.

Tu cosa ne pensi?