Novità via Twitter sul jailbreak untethered di iOS 5; anche un video demo!

closeQuesto articolo è stato pubblicato 5 anni 6 mesi 20 giorni fa! Nel mondo HiTech tutto questo tempo equivale ad ere geologiche. Per tanto ricorda che la notizia può essere passata, smentita o annullata!! Quindi effettua altre ricerche nel sito prima di raccontarlo ai tuoi amici!! Potresti fare una figuraccia...

Uno scambio di tweet fra due big hacker del mondo jailbreak: I0n1c e Pod2g ha permesso di dare qualche speranza in più ai fan del JB che attendono da molto tempo un tool per il jailbreak untethered di iOS 5! Inoltre Pod2g ha pubblicato un video che mostra come sia già possibile e stabile il jailbreak untethered su iOS 5! Anche questa volta Apple arriverà per prima e tapperà tutto prima che tale tool possa essere rilasciato dal team?!? Vediamo il video e i tweet dopo il salto…

Il primo a iniziare lo scambio di tweet è stato Pod2G ,hacker molto famoso per aver collaborato con i due team più importanti “regalando” loro alcuni exploit scovati nelle precedenti versioni di iOS, pubblicando un video che mostra come sia possibile il jailbreak untethered sul suo iPod Touch con iOS 5 installato, eccolo:

Come potete vedere l’iPod esegue senza problemi il riavvio del sistema anche se jailbrekkato; questo è indice che il jailbreak è di tipo untethered e stabile (almeno per quello che si può vedere, nda).

APPROFONDIMENTO CONSIGLIATO: Differenza tra jailbreak tethered e untethered.

Dopo la pubblicazione di tale video il “solito noto” Stefan Esser” (in arte I0n1c) ha risposto al collega tedesco.

Per prima cosa Esser ha chiesto se il bug sfruttato era quello scovato da Miller e poi sistemato da Apple con l’uscita di iOS 5.0.1; risposta negativa da Pod2g. La domanda di I0n1c è stata legittima, in quanto se la risposta fosse stata positiva solo che non ha aggiornato a iOS 5.0.1 poteva usare tale tool…

Al contrario Pod2g ha risposto che “dovrebbe essere veloce” applicarlo anche a iOS 5.0.1:

Dopo poco (vedi immagine sopra, nda) si è ironizzato sul fatto che il bug scovato da Pod2g non duri a lungo in quanto Apple, tramite metodi “oscuri”, riesca a tapparlo prima di far uscire il tool.

Poco dopo hanno eseguito uno scambio di commenti sul tipo di vulnerabilità utilizzata da Pod2g; anche se quest’ultimo non ha rivelato a che livello di programmazione è situato il bug!

Questo scambio di tweet è stato, per me, molto interessante in quanto ha permesso di capire (poco, nda) come lavorano questi ragazzi ed in più ha dato qualche speranza per un uscita entro breve di un tool per il jailbreak untethered di iOS 5! Speriamo…

Rimanete collegati su Orebla.it e se vi sono aggiornamenti sarete i primi a saperlo!!