Update Win7 AntiCrack: completamente inutile!

closeQuesto articolo è stato pubblicato 7 anni 6 mesi 22 giorni fa! Nel mondo HiTech tutto questo tempo equivale ad ere geologiche. Per tanto ricorda che la notizia può essere passata, smentita o annullata!! Quindi effettua altre ricerche nel sito prima di raccontarlo ai tuoi amici!! Potresti fare una figuraccia...

La notizia è di questi giorni: il famigerato update che sarebbe dovuto servire come un anti-crack per Windows 7, impedendo così copie illegali del SO, non ha alcune effetto utile. Le crack più note sembra non venir nemmeno disinstallate permettendo così il corretto utilizzo delle copie.

Alcuni tecnici informatici hanno analizzato il funzionamento di questo famigerato aggiornamento che, a detta di Microsoft, doveva sortire l’effetto di un antivirus ma per i crack di Windows 7.

COME FUNZIONA LA PATCH ANTI CRACK:

In pratica Windows Activation analizza il sistema alla ricerca di crack conosciuti, inseriti in una lista online aggiornata periodicamente.

Ogni 90 giorni l’anti-crack esegue una scansione del sistema operativo alla ricerca di file inclusi nella black-list. Nell’eventualità di un riscontro positivo elimina tali file, segnala il codice del sistema operativo e disattiva Windows 7.

Windows7: copia non autentica

Windows7: copia non autentica

Nelle versioni da Windows Vista e Windows XP SP2 nel caso il sistema operativo non si attivato nulla cambia in modo drastico per l’utente. Mentre prima avevamo il completo impedimento, nell’utilizzo, del PC; ora abbiamo solo qualche segnale sul desktop che ci avvisa di attivare la nostra copia.

QUALI SONO I RISULTATI DI Windows Activation??

Al momento sembrano essere abbastanza deludenti. A partire dal fatto che tale aggiornamento è disponibile solamente manualmente e non in modo automatico.

In secondo luogo i crack più famosi, quali: 7Loader, Windows 7 Loader e RemoveWAT, funzionano tranquillamente senza nessun problema.

CONCLUSIONE:

Dai vari test effettuati su internet (vedi: Megalab.it, nda) il tool anticrack sembra non funzionare per niente. Chissà quale sia stata l’idea di Microsoft quando ha inserito tale aggiornamento sul sito. Forse la sua idea è solamente quella di tentare un’operazione “diplomatica” per abbassare il numero di copie piratate. Vedremo nei prossimi mesi quale sarà il risultato.

Tu cosa ne pensi?