Ora la Cina blocca anche Youtube

closeQuesto articolo è stato pubblicato 9 anni 7 mesi 16 giorni fa! Nel mondo HiTech tutto questo tempo equivale ad ere geologiche. Per tanto ricorda che la notizia può essere passata, smentita o annullata!! Quindi effettua altre ricerche nel sito prima di raccontarlo ai tuoi amici!! Potresti fare una figuraccia...

Come ora mai penso sappiate un po’ tutti, la Cina è famosa per le sue censure applicate al mondo del WWW. Per non smentire la sua reputazione in questi giorni ha approvato una nuova legge che regolamenta (in base a propri criteri) il traffico dei video sul web.

In questi ultimi due anni, ma in particolare nel 2007, il traffico generato dal upload e download di video è stato veramente in costante crescita. Primo fra tutti troviamo Youtube, il quale è stato il primo a diventare famoso e rimane il primo sul gradino dei portale di video sharing con maggiore successo.

Con questo fenomeno in continuo aumento molti utenti cinesi hanno trovato un modo, non ancora censurato, per scambiare le  proprie idee ed opinioni.

Ovviamente in questo la Cina ha visto possibili problemi ed ha deciso di applicare un loro filtro a questo nuovo “movimento”.

Le regole che entreranno in vigore dal prossimo 31 Gennaio sono semplici: qualsiasi sito che permette il caricamento o il download di video dal web deve avere un permesso (rinnovabile e triennale) del Governo Cinese; i contenuti dei video saranno censurati se: contengono materiale segreto di stato, oppure che sminuiscono la reputazione della Cina ed infine se trattano materiale pornografico.

Queste sono alcune delle regole che saranno fatte rispettare a partire dal mese di Febbraio 2008.

Fonte: Tutte le notizie a riguardo su Google News;
Fonte: Cina, nuovo codice per i video sul web;
Fonte: BetaNews->China censoring foreign video sharing sites.

Tu cosa ne pensi?