Apple presenterà iRadio al WWDC 13 fra poco più di una settimana!

closeQuesto articolo è stato pubblicato 3 anni 10 mesi 28 giorni fa! Nel mondo HiTech tutto questo tempo equivale ad ere geologiche. Per tanto ricorda che la notizia può essere passata, smentita o annullata!! Quindi effettua altre ricerche nel sito prima di raccontarlo ai tuoi amici!! Potresti fare una figuraccia...

Il mercato della musica in streaming sta diventando sempre più interessante. Esistono ora mai tanti servizi in questo campo ed Apple iRadio sarà il prossimo. Pare che gli accordi siano già stati presi con il colosso Warner, si parla di percentuali da capogiro per un mercato che vale veramente milioni. A confermare la presentazione di iRadio durante il WWDC 2013 è stato il noto portale di Milanofinanza.

Apple-iRadio

La notizia è stata rilanciata qualche ora fa dal noto portale web di Milanofinanza; secondo il quale gli accordi con la Warner, che erano iniziati qualche mese fa, sono giunti a conclusione. Così Apple sarebbe pronta per lanciare il suo servizio di radio streaming, iRadio, proprio durante il WWDC 2013 che si terrà a San Francisco dal 10 al 14 Giugno.

Il servizio di streaming musicale che Apple presenterà questo mese potrà portare notevoli introiti all’azienda di Cupertino. Ora mai una buona fetta del mercato mobile è composto dai prodotti della mela; questo significa che la platea di persone che potranno accogliere iRadio è veramente vasta.

Ecco un estratto di Milanofinanza:

Lo scorso mese un accordo parziale è stato raggiunto con l’altro colosso delle major musical, Universal. Le due aziende avrebbero trovato l’accordo sulla percentuale che Apple garantirà a Warner sulle entrate pubblicitarie, pari al 10%, una cifra 2,5 volte superiore a quella pagata da Pandora, uno dei concorrenti di iRadio molto diffuso negli Stati Uniti. Come da tradizione, le due aziende non hanno voluto commentare le voci sull’accordo. Sony, invece, ha detto di essere molto vicina a un’intesa con l’azienda di Cupertino, probabilmente alle stesse condizioni concesse a Warner.

Da quanto si dice in questi giorni il servizio prevederà un account base gratuito per poi integrarlo con altri servizi aggiuntivi a pagamento.

Fonte: [via]

Tu cosa ne pensi?