Visita Orebla.it su Facebook Segui Orebla.it su Twitter Vedi i video su YouTube di Orebla.it Unisciti alle cerchie di Orebla.it
DOVE TI TROVI: \\ Home Page\web\Miglioriamo il posizionamento del nostro sito

Miglioriamo il posizionamento del nostro sito

autore: Orebla
25/11/07
APPUNTO: La scienza del SEO (Search engine optimization = Ottimizzazione per i motori di ricerca) non è per nulla certificata e tanto meno è mai stato provata come tecnica ufficiale. Ognuno utilizza le tecniche che ha visto funzionano meglio, magari testandole sul proprio sito o se ne ha la possibilità su più siti da lui creati. Per tanto quello che vi illustrerò in questa guida potrebbe andare bene per il 90% dei siti web, o addirittura non andare bene per nessuno.

Introduzione

Come spiegato prima le tecniche SEO per migliorare il proprio posizionamento sui motori di ricerca non sono per niente verificate, addirittura potrebbero avere dei risvolti inaspettati. Si perchè è ora mai da qualche anno che Google (il numero uno dei motori di ricerca) ha deciso di attivare dei controlli di SPAM. Ora mai il SEO aveva preso il sopravvento ed era utilizzato per pubblicizzare siti porno, warez o siti che avevano solo lo scopo di forviare il risultato.

Google sembra voler aiutare gli sviluppatori di SEO, infatti ha rilasciato diversi strumenti per analizzare le varie keywords e dati del proprio sito (vedi: "Strumenti per i webmaster di Google") ma io penso che in realtà non sia poi così tanto contento. Il punto è che Google e il proprio algoritmo di posizionamento (ricordiamo che il suo funzionamento è noto solo a Google) vogliono mostrare e posizionare i risultati delle ricerche secondo i loro parametri.

Un sito SEO-friendly (amico del SEO) potrebbe eludere i loro parametri e per tanto non renderli troppo felici.

Da fonti non ufficiali è stato reso noto, tra gli sviluppatori, che Google (in primis) ha attivato questi famosi filtri anti spam. Filtri che servono a bannare i risultati provenienti da un sito web se questi vengono trovati troppo "ottimizzati".

I "luoghi" del SEO

Cosa sono i luoghi del SEO?? Bè è un termine appena inventato da me, ma non avevo idea di come poterlo chiamare diversamente.

Come "luoghi" del SEO intendo quelle parti della pagina e del sito dove il motore di ricerca (in primis Google) cerca le relative keywords immesse dall'utente che effettua una ricerca nel motore.

Tali parti sono:

  1. Titolo della pagina
  2. URL della pagina
  3. Contenuto della pagina

Se effettuate una ricerca su Google potete notare come nei vari risultati siano enfatizzate le keywords appena cercate. Osservate l'immagine che vi posto:

keywords google risultati 

Come potete notare, io ho effettuato una ricerca: "convertire 3gp a avi", se notate nei risultati ogni singola keywords è enfatizzata (per chi non lo sapesse sono le parole in grassetto!) nei risultati. Questo mi fa pensare, quindi, che Google procede con il localizzare le keywords nei tre punti che ho elencato sopra.

Se notate il sito primo nei risultati utilizza le parole precise della ricerca, sia nel titolo che nel nome della pagina ed ovviamente nel testo della stessa. Il mio sito si trova in terza posizione, secondo me perchè presenta anche altre parole nel titolo della pagina.

Quasi sicuramente anche perchè il primo sito avrà un Pagerank più elevato del mio, ma anche la 3° posizione sicuramente non è un brutto posto! Infatti vi posso assicurare che grazie a quella guida ottengo parecchie visite!

Ora secondo la mia tecnica (che ripeto, non è una scienza esatta!) avere le giuste keywords nel titolo della pagina e nel nome della stessa aiuta. Di certo non aspettatevi risultati se il vostro sito è online da due giorni. Per aver qualche buon risultato da questa guida dovete essere almeno linkati da qualche sito e presenti in Google da alcuni mesi! Nessun fa i miracoli!

Un titolo SEO

Avere delle keywords nel titolo aiuta il posizionamento, questo senza ombra di dubbio. Per tanto se la nostra pagina contiene info sugli Hotel di Milano Marittima, mettere come titolo "Vacanze in Hotel" non aiuta di certo a trovare utenti. Sicuramente alcuni verranno ma poi se ne andranno perchè loro cercavano un Hotel per la montagna...

Il titolo giusto potrebbe essere: "Vacanze a Milano Marittima", "Vacanze al mare di Milano Marittima".

Non cercate di preparare i vostri titoli per keywords super sarebbe inutile. Cosa sono le keywords super?? Bè sono quelle keywords super ricercate, parole per le quali è inutile utilizzare tecniche speciali senza sborsare un soldo.

Keywords come "mutui", "prestiti", "posizionamento" sono parole che i publisher pagano migliaia di euro al mese per essere tra i primi posti di Google e degli altri motori di ricerca. Noi non disponiamo di tali budget, per tanto rassegnatevi se avete un sito sui mutui...

Alla prossima settimana la seconda parte della guida! Non perdetela!






Articoli utili:
Jailbreak iOS 10: tweaks compatibili

Recensione iPhone 6

IPhone 7 uscito, novita, prezzi