Visita Orebla.it su Facebook Segui Orebla.it su Twitter Vedi i video su YouTube di Orebla.it Unisciti alle cerchie di Orebla.it
DOVE TI TROVI: \\ Home Page\news\Symantec: Web sempre meno sicuro
Symantec: Web sempre meno sicuro
Nel suo ultimo Internet Security Threat Report di Settembre 2006 la nota società produttrice di sistemi di sicurezza per la protezione da attacchi informatici, spiega come il pericolo dovuto allo spionaggio informatico sia una realtà che tocca non solo le persone importanti ma anche i singoli utenti.

Il report rilasciato da Symantec mostra i dati relativi al periodo dal 1 gennaio al 30 giugno 2006, dove si può estrarre quanto segue.

I tecnici Symantec hanno notato che nell'ultimo periodo da loro preso in esame gli attacchi hanno subito un drastico cambio di soggetto. Sembra quindi che i bersagli preferiti dei pirati informatici siano diventati i normali utenti di tutti i giorni.

Ignari di cosa li aspetta, gli utenti normali, cioè senza conoscenze tecniche in merito di sicurezza sono i più vulnerabili. Non avendo motivo per cui prendere precauzioni ad hoc un navigatore non si preoccupa di acquistare software di sicurezza come Firewall o Antivirus. Questo facilita di molto l'attacco da parte dei pirati informatici che hanno deciso di cambiare rotta rendendo più facile il loro lavoro.

Alcuni dati statistici estrapolati da questo report ci danno una visione generale e non troppo specifica della sicurezza nel web.

Il browser più oggetto di attacchi è il noto Internet Explorer di Microsoft con il 47%, è da sottolineare che è anche il browser più utilizzato al mondo. Symantec ha scovato qualcosa come 2.249 nuove vulnerabilità nel periodo preso in considerazione. Mozilla Firefox è il browser più vulnerabile, anche in confronto a Internet Explorer. Le applicazioni web rappresentano il 69% delle vulnerabilità scovate in questo periodo.

Da notare anche che l'incremento delle email di phishing, cioè quel tipo di attacco che permette di acquisire dati sensibili tramite pagine o email create ad hoc, è stato dell'81%. Questo significa che ancora una volta il target è stato spostato sugli utenti che utilizzano il computer solo per la navigazione.

Potete visualizzare l'intero report a questo indirizzo: http://link.orebla.it/43 (il documento è in formato PDF).

 

Autore articolo: Orebla

Commenti:

Nessun Commento a questa News...

I commenti per queste news sono disabilitati.






Articoli utili:
Jailbreak iOS 10: tweaks compatibili

Recensione iPhone 6

IPhone 7 uscito, novita, prezzi