Visita Orebla.it su Facebook Segui Orebla.it su Twitter Vedi i video su YouTube di Orebla.it Unisciti alle cerchie di Orebla.it
DOVE TI TROVI: \\ Home Page\news\Regali via web 2006. Attenti alle truffe!
Regali via web 2006. Attenti alle truffe!
Parte il secondo articolo della serie "Regali via web 2006", che cercherà di approfondire il tema degli acquisti che moltissimi italiano faranno direttamente online per i propri regali di natale. Questa volte parliamo di truffe online e di una nuova operazione che il GAT ha effettuato negli ultimi giorni.

Il GAT è il Nucleo Speciale Frodi Telematiche della Guardia di Finanza, potete consultare la loro pagina web a questo indirizzo: http://www.gat.gdf.it/.

Come sempre nel mondo web, le truffe sui grossi siti come eBay sono sempre state all'ordine del giorno. Però con l'avvicinarsi delle feste natalizie e con l'aumentare degli acquisti effettuati online i truffatori sono raddoppiati e si sono fatti più furbi per poter ricavare più guadagni, dai loro loschi affari.

La facilità con cui le truffe sono rese possibili sul web è cosa ora mai nota. Motivo di tale semplicità, ovviamente è relativa, è che in quasi tutti gli acquisti via web i pagamenti devono essere anticipati. Sono pochi i negozi online o gli utenti su eBay che effettuano pagamenti tramite contrassegno, cioè al momento del ritiro della merce.

Questo perchè il costo per tale metodo di pagamento sarebbe più elevato e poi perchè non tutti i corrieri (comprese le Poste Italiane) effettuano tale servizio. Molte volte la truffa può benissimo essere relativa a difetti del prodotto arrivato con il corriere, in questo caso sono pochi i venditori che provvederebbero alla sostituzione della merce, anche perchè nessuno dei due attori sa chi ha provocato il danno.

Quindi il pagamento anticipato fa si che i truffatori non si debbano tanto muovere per ricevere i soldi a casa. Basta infatti inserire su eBay qualche inserzione fasulla in cui si vendono prodotti molto richiesti a prezzi bassi per far abboccare subito qualche ignaro cliente.

Diciamo che tale tipo di truffa si può verificare solo su eBay, dato che mai nessun negozio online (intendo quelli presenti da diversi anni sul mercato) si permetterebbe di far scontento un cliente. Dato che un cliente scontento crea più reputazione di 1000 clienti contenti!

Ovviamente bisogna sempre tenere gli occhi aperti e cercare di effettuare acquisti solamente in negozi online di grosso calibro e ben conosciuti in tutto il mondo. Questo ci garantisce il famoso metodo di pagamento tramite contrassegno e una garanzia in più.

Su eBay invece bisogna sempre avere mille occhi costantemente in allerta, ecco alcune regole per fare buoni acquisti su eBay:

  1. Mai effettuare acquisti per cifre superiori alle centinaia di euro (tipo per TV, Computer...), molto meglio se per queste vi recate negli appositi negozi specializzati di persona!
  2. Se vedete che il venditore ha feedback zero cercate di usare molta cautele e non comprategli mai merce per importi che superano i 50 100 €, se proprio dovete!
  3. Venditore con feedback negativo?? Niente da fare!!
  4. Se vedete articoli che nei normali negozi trovate a 100 e su eBay invece lo trovate (nuovo) a 20 lasciate perdere... Capite anche voi che tale prezzo può solo essere una truffa. Oppure se volete rischiare, fatelo, ma prima guardate bene i feedback del venditore!
  5. Capita che a volte alcuni venditori con feedback molto basso o zero mettano in vendita articoli a prezzi troppo interessanti. Potete notare che in queste inserzioni sono sempre presenti offerte di altri utenti. Quindi siete confortati dal fatto che se anche altri utenti vogliono acquistare tale prodotto il venditore può essere abbastanza sicuro. Invece NO! Guardate prima quanti feedback hanno gli altri utenti che hanno fatto l'offerta e vedrete che hanno tutti feedback zero! Questo perchè sono stati creati solo per fare le offerte ma non esistono!

Ovviamente i casi sopra riportati si riferiscono ad alcune situazioni da me vissute durante i molti acquisti web effettuati, non significa che siano la regola! Quindi prendetene nota ma non fatene la vostra bibbia!

Tornando al caso scoperto dal GAT vi posso dire che sono state scoperte delle persone che vendevano prodotti di alta categoria, come TV al plasma, palmari e prodotti di ultima tecnologia a prezzi veramente bassissimi. Dai primi dati di indagine si pensa che tale truffa abbia portato qualcosa come 150 mila euro a testa per ogni truffatore.

La tecnica di truffa è quella classica, cioè i clienti vincevano l'asta, pagavano ma poi non ricevevano mai la merce.

Per tali truffe il GAT ha attivato un indirizzo email a cui segnalare qualsiasi caso poco chiaro, eccolo: sos@gat.gdf.it.

 

Autore articolo: Orebla

Commenti:

Nessun Commento a questa News...

I commenti per queste news sono disabilitati.






Articoli utili:
Jailbreak iOS 10: tweaks compatibili

Recensione iPhone 6

IPhone 7 uscito, novita, prezzi