Visita Orebla.it su Facebook Segui Orebla.it su Twitter Vedi i video su YouTube di Orebla.it Unisciti alle cerchie di Orebla.it
DOVE TI TROVI: \\ Home Page\news\Google incappa nella censura cinese, PARTE II
Google incappa nella censura cinese, PARTE II


Ieri avevamo parlato della nuova operazione di mercato made in Google, tramite la quale su un accordo con il governo di Pechino si creava Google.cn.

L'accordo dava la possibilità di entrare nel mercato dei search engineer cinese. Cosa assai difficile dato il governo proibizionista e dittatoriale presente in Cina.

Google poteva creare il proprio dominio cinese a patto che fossero attuati filtri di ricerca molto più potenti e sopratutto completamente a favore del governo, cioè non si potevano cercare quei termini che potevano risultare scomodi.

Le voci che giravano erano queste, per lo stesso motivo noi avevamo pubblicato un articolo in cui ci lamentavamo che Google potesse essere giunto a patti così di basso livello solo per denaro.

Lo avevamo sminuito e forse offeso, perchè non credevamo fosse capace di questo solamente per i soldi. Non ne avevamo le prove ma le notizie che giravano per la rete erano queste.

Dovevamo sapere però che non tutto quello che si dice nella rete è uguale alla realtà.

Infatti stamattina leggendo su Punto Informatico ho letto un articolo in cui si svelano i "segreti" di questa presunta censura cinese da parte di Google.

La censura c'è ma è solamente di facciata, cioè il filtro funziona se si usano i caratteri di ricerca cinesi, ma basta un po' di astuzia per evitarlo.

Se si esegui la ricerca in inglese, lingua conosciuta in gran parte del mondo, i filtri spariscono e i risultati sono quelli di sempre.

Bravo Google, avevamo per un momento pensato che fossi sceso a patti solamente per aprire una nuova porta di mercato fregandotene dei diritti di libertà e invece ci eravamo sbagliati!

 

Autore articolo: Orebla

Commenti:

Nessun Commento a questa News...

I commenti per queste news sono disabilitati.






Articoli utili:
Jailbreak iOS 10: tweaks compatibili

Recensione iPhone 6

IPhone 7 uscito, novita, prezzi