Visita Orebla.it su Facebook Segui Orebla.it su Twitter Vedi i video su YouTube di Orebla.it Unisciti alle cerchie di Orebla.it
DOVE TI TROVI: \\ Home Page\news\Garante francese blocca le major, era ora
Garante francese blocca le major, era ora


Storia incredibile quella che si Ŕ appena svolta in Francia, chi in questi tempi stÓ seguendo il lungo e sofferente viaggio del P2P non crederÓ ai propri occhi.

La Commission Nationale de l'Informatique et de la LibertÚ (CNIL) ha dato una svolta che premette ancora qualcosa di buono. Si perchŔ finalmente qualche ente giudiziario ha specificato che la privacy dei propri cittadini vale di pi¨ dei soldi persi sui diritti dalle Major della musica, che di soldi ne sono stra piene.

Il provvedimento Ŕ stato preso dopo la decisione della SociÚtÚ des Auteurs, Compositeurs et Editeurs de Musique (SACEM, la societÓ degli autori francesi) di cooperare con i provider della nazione sulla rete P2P.

La "cooperazione" (forse Ŕ meglio spionaggio) doveva servire per localizzare quegli utenti che stavano compiendo atti di pirateria (scaricando file illegali), ai quali tramite l'IP doveva essere inviata una mail di avviso sulla presunta azione illegale.

Ma la CNIL ha detto no! Ha detto no per due motivi: primo il provider non Ŕ tenuto a sapere cosa gli utenti stanno facendo ne tanto meno a tenere un file che conservi quei dati.
Seconda e pi¨ importante, l'unica a poter associare l'IP ad un UTENTE Ŕ l'autoritÓ giudiziaria e nessun altro.

Finalmente qualcuno che ha tirato fuori la legge e la stÓ facendo rispettare a tutti, ma proprio a tutti.

Quindi in conclusione, qualsiasi azione compiuta dal CNIL per la sorveglianza delle reti peer to peer Ŕ considerata illegale!

Speriamo che anche in Italia succeda qualcosa del genere.

 

Autore articolo: Orebla

Commenti:

Nessun Commento a questa News...

I commenti per queste news sono disabilitati.






Articoli utili:
Jailbreak iOS 10: tweaks compatibili

Recensione iPhone 6

IPhone 7 uscito, novita, prezzi