Visita Orebla.it su Facebook Segui Orebla.it su Twitter Vedi i video su YouTube di Orebla.it Unisciti alle cerchie di Orebla.it
DOVE TI TROVI: \\ Home Page\news\Microsoft: Nuova tecnologia contro la pedopornografia
Microsoft: Nuova tecnologia contro la pedopornografia


L'Italia, tramite la Polizia Postale, in collaborazione con Microsoft è la prima nazione in Europa ad utilizzare il sistema denominato CETS, per combattere la pedopornografia tramite web.

Il sistema presentato ieri si chiama CETS (Child Exploitation Tracking System - Sistema di Tracciamento Contro la Pedopornografia), alla presenza del Vice Ministro dell’Interno, Marco Minniti, dal Capo della Polizia, Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, Prefetto Giovanni De Gennaro, dal Direttore del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni, Domenico Vulpiani, dal Chief Executive Officer di Microsoft Corporation, Steve Ballmer e dall’Amministratore Delegato di Microsoft Italia, Marco Comastri.

Tutti presenti di altissimo livello per un progetto che porterà in Italia e successivamente in Europa un aumento del livello della protezione dei minore dai pedofili on-line.

Il progetto CETS è iniziato circa 3 anni fa quando un investigatore di Toronto chiese aiuto direttamente a Bill Gates. Da quel momento dopo la progettazione e sviluppo di CETS sono stati effettuati oltre i 100 arresti, grazie a questo sistema.

CETS è un utile strumento di comunicazione automatizzata tra le varie centrali della Polizia Postale (per chi non lo sapesse questo è il maggiore organo di controllo delle truffe e illegalità nel web, NDR) così da poter essere più reattivi senza dover attendere i tempi di comunicazione normali.

Come si legge dal comunicato stampa ufficiale di Microsoft (presente a questo indirizzo: http://link.orebla.it/22):

"Operativo da oggi in Italia, il Child Exploitation Tracking System permette infatti alla Polizia Postale di dialogare fra le proprie 76 sedi territoriali, abbattendo considerevolmente i tempi di indagine, e consentirà a livello internazionale di relazionarsi con i Paesi che hanno adottato e adotteranno progressivamente la piattaforma CETS, scambiando un’enorme mole di dati e informazioni in tempo reale, ponendo pertanto il Sistema di Tracciamento Contro i Pedopornografi online sviluppato da Microsoft come la prima piattaforma veramente internazionale per la caccia alla pedopornografia. L’alto grado di automazione del sistema rende possibile tenere sotto controllo e confrontare all’istante un’imponente massa di dati, documenti, profili personali e domini web rendendo molto più agevole la caccia alle illegalità e allo sfruttamento dei minori sia sul territorio italiano, sia nelle indagini che coinvolgono più Paesi, essendo la pedopornografia online senza confini."

Questa collaborazione porterà sicuramente più sicurezza anche se il suo costo di sviluppo è molto alto, secondo alcune fonti il costo si aggira intorno ai 7 milioni di dollari. Un prezzo piccolo da pagare se poi l'aumento per i minori è reale

 

Autore articolo: Orebla

Commenti:

Nessun Commento a questa News...

I commenti per queste news sono disabilitati.






Articoli utili:
Jailbreak iOS 10: tweaks compatibili

Recensione iPhone 6

IPhone 7 uscito, novita, prezzi