Visita Orebla.it su Facebook Segui Orebla.it su Twitter Vedi i video su YouTube di Orebla.it Unisciti alle cerchie di Orebla.it
DOVE TI TROVI: \\ Home Page\\Guida su HTML 5: il TAG <video> e supporto nativo dei codec sui browser

Guida su HTML 5: Il TAG <video> e il supporto dei codec sui browser

autore: Orebla
17/03/11

Il supporto dei vari formati di codec sui browser

Dopo avervi illustrato come utilizzare il TAG <VIDEO> per poter sfruttare al massimo il nuovo standard HTML 5 parliamo ora di un argomento al quanto scottante: il supporto dei codec nei vari browser.

COSA SONO I CODEC E COSA SONO I FILE .AVI .MP4 O .MOV??

Spieghiamo, intanto, come è composto un file video: un file video (tipo .mp4 .avi) altro non è che un file contenitore (come è un file .zip per capirci) al cui interno sono contenuti i file che definiscono il video e il relativo audio. Il contenitore, per tanto, serve solamente a definire come sono archiviati i file al suo interno.

I file audio e video, all'interno del file contenitore, sono codificati con appositi codec. Tali codec definiscono le specifiche di compressione, e decompressione, che la macchina deve eseguire per poter visualizzare correttamente il video.

Ora parlando di riproduzione video a noi interessano specificatamente i codec di decompressione; i quali indicano al sistema quali elaborazioni effettuare per poter decomprimere e visualizzare il video. Questa è un'operazione davvero complicata e complessa da eseguire per il processore centrale. Per questo motivo tali operazioni vengono affidate a schede video chemontano processori grafici ottimizzati per tali compiti.

Per fare un esempio uno dei codec audio più diffuso è il famoso MP3, altro non sarebbe che l'abbreviazione di Mpeg versione 3! Invece parlando di contenitori video possiamo nominare i famosi: .mp4, .avi o .mov di Apple.

Insomma la panoramica risulta questa: il file, contenitore, video .mp4 (che prendiamo come esempio ma possiamo elencarne anche altri, nda) descrive le regole con cui sono stati archiviati al suo interno i file audio e video e il codec da utilizzare per la decompressione e elaborazione del filmato e del sonoro!

Come detto prima, le operazioni di decompressione sono davvero laboriose per la CPU e GPU di un sistema che porta gli sviluppatori a decidere quali codec supportare o meno per i loro browser! In più ci aggiungiamo alcune scelte "politiche" da parte delle software house (vedi Mozilla, Google o Microsoft) e salta fuori l'attuale situazione di totale disorientamento che abbiamo sul supporto ai codec sui browser per HTML 5!

QUALI SONO I CODEC SUPPORTATI E DA QUALI BROWSER??

Ecco la tabella che riassume la situazione attuale:

Supporto nativo codec video dei browser
Codec e Browser H.264 WebM Ogg/Theora
Safari Mobile Si No No
Browser Android Mobile Si No No
Safari Si No No
Google Chrome via Flash Si Si
Opera via Flash Si Si
Mozilla Firefox via Flash Forse? Si
Internet Explorer 9 Si Si, con Plugin No
Internet Explorer 8 via Flash Forse? No

 

La tabella riporta l'attuale situazione dei supporti ai vari codec. Come potete vedere abbiamo per la maggior parte tre tipi di codec, i quali vanno per la maggiore.

H.264 CODEC:

L'MPEG-4 Part 10, denominato MPEG-4 Advanced Video Coding, comunemente abbreviato in MPEG-4 AVC o semplicemente in AVC, è un formato standard di compressione video digitale con perdita creato dal Moving Picture Experts Group. È in altri termini un codec video.

L'MPEG-4 Part 10 è una parte dello standard MPEG-4.

Standard proprietario utilizzato dal 2010, come test, da YouTube per il suo portale alternativo in HTML 5. Inoltre viene utilizzato per il supporto ai dischi Blu Ray.

WebM CODEC:

WebM Project è un progetto sponsorizzato da Google dedicato a creare un formato video libero e royalty-free che abbia un'alta qualità nella compressione video per l'uso con HTML5.

Tale codec è stato ufficialmente sposato da Chrome, Firefox e Opera; mentre per Internet Explorer 9 il suo utilizzo è legato all'installazione di un Plug-in aggiuntivo.

Theora CODEC:

Theora è un codec video sviluppato dalla Xiph.Org Foundation come parte del progetto Ogg. È basato sul codec VP3 della On2 Technologies, ed è progettato per competere con il video MPEG-4 (come XviD e DivX), RealVideo, Windows Media Video, e simili schemi di compressione video a basso bit rate.

Fonte: Wikipedia.org







Articoli utili:
Jailbreak iOS 10: tweaks compatibili

Recensione iPhone 6

IPhone 7 uscito, novita, prezzi